Comuni Italiani rinnovabili e puliti sono già 23 in Italia

Ambiente tutela, dipendeanza del petrolio, nucleare, comuni italiani,Legambiente, salute pubblica,fonti rinnovabili,nuovi posti di lavoro,enrggia solare, consumi energetici  Cambiare non è possibile ?

Staccarsi dalla dipendeanza del petrolio o da quella del nucleare non è possibile ?

Allora come hanno fatto ben 23 comuni italiani che si sono stati premiati in quanto  rinnovabili al 100% ?

Sono infatti 23 le amministrazioni 100% rinnovabili, che per Legambiente “rappresentano oggi il miglior esempio di innovazione energetica e ambientale”. Realtà in cui si combinano diverse tipologie di impianti che riescono a coprire, se non superare, i fabbisogni termici ed energetici delle famiglie residenti, come è stato possibile ?

Grazie ad una vera e propria attenzione per la salute pubblica che ha portato al :

Boom del solare 
Aumentano gli impianti da fonti rinnovabili, grazie anche a un vero e proprio boom del solare. Secondo i calcoli di Legambiente, sono presenti impianti che producono solare in particolare ed energie alternative in generale nel 95% dei comuni italiani. La crescita delle amministrazioni che danno il via a impianti puliti, giunti a quota 400mila, è costante e ha visto un raddoppio, nel giro di soli due anni, del numero dei comuni rinnovabili censiti dalla ricerca: dai 3.190 del 2008 ai 6.993 del 2010. Una produzione di energia green che ha contribuito nel 2011 al 26,6% dei consumi elettrici degli italiani. Dal 2000 ad oggi, calcola Legambiente, si sono aggiunti 32 TWh, prodotti grazie alle fonti rinnovabili, alla quota di energia dei tradizionali impianti idroelettrici e geotermici.

Sono 7.837 le amministrazioni che hanno scelto il solare 
Fra le tipologie di rinnovabili più gettonate nei comuni italiani, il solare: sono 7.837 le amministrazioni che hanno scelto il sole per far fronte ai propri consumi energetici. Meleti (Lodi) e Marradi (Firenze), i due comuni che vantano il maggior numero di impianti montati sui tetti della città. 
In crescita anche l’eolico, presente in 450 comuni, con 6.912 MW di potenza installata, grazie alla diffusione di impianti di varie taglie e, in particolare, un boom del minieolico.

Aumentano gli occupati del settore 
La ricerca pone anche l’accento sui vantaggi della green economy, con una progressiva diminuzione del costo dell’energia nel mercato elettrico. A questo si aggiunge la crescita degli occupati nel settore, con oltre 100mila nuovi posti di lavoro, cui se ne potrebbero aggiungere altri 250mila nelle energie pulite e 600mila nel comparto dell’efficienza e della riqualificazione in edilizia.

Qui di seguito i link inerenti l’ evoluzione delle fonti alternative in Italia :

sono-comuni-italiani-rinnovabili-111835.shtml?grafici

Comuni Italiani rinnovabili e puliti sono già 23 in Italiaultima modifica: 2012-03-30T18:00:00+02:00da andato63
Reposta per primo quest’articolo